Meditazione e Mindfulness con lo psicologo a Desio e Milano.
15429
post-template-default,single,single-post,postid-15429,single-format-standard,bridge-core-1.0.4,ajax_fade,page_not_loaded,,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-18.0.9,qode-theme-bridge,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.4.1,vc_responsive

MEDITAZIONE E MINDFULNESS

Mindfulness e Meditazione dott.ssa Carnazza

MEDITAZIONE E MINDFULNESS

MEDITAZIONE E MINDFULNESS. CHE COS’E’ LA MINDFULNESS? DA DOVE DERIVA QUESTO COSTRUTTO?

Di Mindfulness si parla molto, ma, innanzitutto, vorrei provare a vedere brevemente da dove arriva questa definizione e qual è la sua storia; sappiamo infatti che deriva dalla meditazione buddista, e forse sappiamo anche che la sua particolarità è data dal prestare attenzione nel momento presente, senza giudicare l’esperienza che stiamo vivendo…

“La pratica della meditazione non è un esercizio di analisi o un ragionamento su un argomento. La spada della logica non ha posto nella pratica della consapevolezza e della comprensione; nella pratica del “fermarsi e guardare”. Thich Nhat Hanh

La meditazione, specie se quotidiana, giova alla nostra salute fisica e alla nostra salute mentale e chi è abituato a meditare conosce bene gli effetti positivi e di benessere.

Molti studi e ricerche scientifiche su questo argomento hanno constatato gli effetti positivi della meditazione.


MEDITAZIONE E MINDFULNESS. STORIA DELLA MINDFULNES

Si hanno nozioni di pratiche meditative già nel II millennio a.C. nell’induismo vedico che ha le sue radici nella regione del Punjab, tra India e Pakistan.

In seguito il punto di vista buddista propose la pratica della meditazione svincolandola da una chiave di rigore mistico e dando alla meditazione stessa, ottenuta con la disciplina mentale, secondo gli insegnamenti buddisti, un ruolo di liberazione dalla sofferenza terrena; sostanzialmente coltivando la consapevolezza del proprio respiro; vennero in seguito introdotte anche altre forme di meditazione avvalendosi di creazioni di immagini mentali.

In tempi recenti, ovvero negli anni sessanta, Jhon Kabat-Zinn, un biologo statunitense, divenne allievo del maestro Zen Tich Nhat Hanh il quale gli consentì di avvicinarsi alla meditazione; il grande merito di Kabat-Zinn fu quello di intuire gli effetti benefici della pratica e quindi di trasportarla in un ambito scientifico, nel 1979 fondò a Boston la prima clinica dove fu messo a punto un programma per la Riduzione dello Stress e per il Rilassamento che si rifaceva, riadattandolo a scopo terapeutico, ai principi del buddismo Zen che Kabat-Zin aveva appreso col maestro vietnamita Tich Nhat Han

.Le rappresentazioni buddiste vennero rielaborate in una visione sostanzialmente di stampo scientifico con obiettivi terapeutici.


LA MINDFULNESS AL GIORNO D’OGGI

Oggi la meditazione Mindfulness è conosciuta e praticata in tutto il modo con ottimi risultati, permette avere una maggiore chiarezza nella visione di ciò che ci accade, aiuta a migliorare la concentrazione, sviluppa la creatività e ci induce ad una migliore percezione della connessione con il mondo che ci ci circonda.

Nelle mie pratiche mi avvalgo da molti anni della meditazione, appresa da molti maestri buddisti e dal maestro Zen Tich Nhat Han nel monastero Plum Village, nel sud della Francia. Ne conosco personalmente gli effetti positivi; è per questo che nel periodo di quarantena che ci ha costretti tutti quanti a restare forzatamente a casa, ho proposto a due gruppi distinti alcune sessioni di meditazione guidata on line.

Alcune persone erano davvero stressate, impaurite e traumatizzate da eventi forti e a volte luttuosi. Alcuni di loro, avendo introdotto una breve pratica quotidiano di meditazione (all’incirca cinque minuti al giorno) hanno espresso il loro stupore per gli effetti benefici del calmare la mente.

“Nei momenti difficile ho imparato ad autorizzarmi a fermarmi, darmi qualche secondo e fare uno, due o tre respiri profondi. Incredibilmente notavo un immediato miglioramento e benessere”.


meditazione e mindfulness: BENEFICI

La meditazione si è rivelata un valido aiuto contro la stress, anche da un punto di vista scientifico si è osservato che riduce i processi infiammatori, provocati dall’incremento dell’ormone cortisolo il quale produce sostanze che provocano infiammazione delle cellule. Un esempio tipico è la sindrome del colon irritabile.

Anche negli ambienti lavorativi, dove spesso lo stress è un elemento perennemente presente, la meditazione si è rivelata un ottimo alleato contro il disagio e lo stress; infatti si è osservato come grazie alla pratica meditativa la produttività lavorativa venisse incrementata e il cervello sia in grado di aumentare la concentrazione, in particolare nell’ambito lavorativo.

Molti sono gli effetti positivi della meditazione, è una pratica semplice dove si apprende a “non fare nulla”, a svuotare la mente osservare ciò che accade.

La meditazione ci da equilibrio ed è un aiuto nell’affrontare il quotidiano.

“Là dove finisce la mente, inizia la meditazione.” Osho

Impariamo a portare l’attenzione al presente, a ciò che ci accade, a portare e riportare di continuo l’attenzione al nostro respiro.
Il respiro è ciò che ci ancora al nostro presente, è il gesto che ci riporta a noi stessi nel qui ed ora. Siamo nell’istante presente.

Quando siamo presenti a noi stessi possiamo affrontare i vari momenti della nostra vita con uno spirito più calmo e con maggiore sicurezza.

Abbiamo visto come la capacità di rispondere allo stress migliori notevolmente con la meditazione, e come sia possibile placare il vocio interiore; i pensieri negativi diventano via via meno frequenti.

Ritroviamo un equilibrio che ci consente di controllare meglio le emozioni negative come la rabbia, la tristezza, l’ansia.


SEI INTERESSATO AD APPROFONDIRE LA MEDITAZIONE? contattaMI


Inizia a scrivere o digita / per scegliere un blocco

Inizia a scrivere o digita / per scegliere un blocco

Ricevo nei miei studi di Desio (Monza e Brianza) e Milano (zona San Siro)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.